GUINEA BISSAU

L'Africa degli Uomini

#Invito alla Guinea Bissau


Seguiteci in un meraviglioso viaggio alla scoperta della Guinea Bissau, un Paese ancora sconosciuto dove il confine tra terra e acqua cambia in continuazione in base alle maree. Dove potremo ammirare la più grande linea continua di mangrovie, fiumi incontaminati, e dove gli estuari nascondono sperduti villaggi e antiche cerimonie animistiche. Una fantastica avventura che ci porterà a esplorare l’arcipelago delle Bijagos, il più grande in Africa. La maggior parte delle isole non sono permanentemente abitati, diventando così il paradiso per numerose specie di uccelli oltre a custodire una fauna davvero rara. Un itinerario eccitante, perfettamente bilanciato tra scoperte naturali e culturali, senza farci mancare un po’ di gradevolissimo relax godendo di un meraviglioso paesaggio contrassegnato dal blu dell’oceano e da spiagge selvagge sulle quali le nostre impronte saranno le uniche tracce umane lasciate su una terra vergine. Un viaggio studiato per quei viaggiatori che in Africa cercano qualcosa di veramente unico e speciale!

Tipologia

Viaggio di gruppo a date fisse

Durata

10 giorni - 8 notti

IMPORTANTE

Guida locale multilingue (inglese, francese e italiano)

Gruppo

Minimo 2 - Massimo 16 partecipanti

Partenze

22 Aprile - 20 Maggio 2017
Partenze in concomitanza delle feste della maschere Vaca Bruto

Sistemazione

Hotel di categoria turistica

Trattamento

Pensione completa dalla prima colazione del giorno 2 alla prima colazione del giorno 8

Trasporti

Minibus e/o 4x4

Voli

Tap in classe economica

1° GIORNO: Italia - Bissau

Partenza con volo di linea, con scalo e cambio di aeromobile, per Bissau, capitale del paese. Arrivo a destinazione e trasferimento in città.
Cena libera e pernottamento in hotel (Hotel Azalai).

2° GIORNO: Bissau - Cachungo, il Culto degli Antenati

Giornata interamente dedicata all’etnia Manjaco. Seguiremo un percorso accidentato che attraverso la vegetazione lussureggiante, minuscoli villaggi, e distese di anacardi ci condurrà ai loro territori. I Manjaco chiamano “Gendiman” le loro tradizioni animiste. In ogni villaggio alcuni pali di legno chiamati Pecal rappresentano gli spiriti nel Cab Balung, il santuario degli antenati. La tradizione è ancora viva e con il permesso degli abitanti potremo ammirare differenti stili di pali.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Casa Cachungo Ecohotel).

3° GIORNO: Cachungo, Villaggi nella foresta

A bordo di una barca a motore raggiungeremo l’ampio fiume Cacheu per vedere i pellicani bianchi, vedremo anche aironi, egrette, cicogne e fenicotteri rosa. Lasceremo il fiume per un’intrigante navigazione all’interno di una foresta di mangrovie.
Dopo poche ore raggiungeremo villaggi, dove il turismo è totalmente sconosciuto e andremo a incontrare le tribù Felupe e Baiote. Queste popolazioni vivono all’interno di un ecosistema isolato, dedicandosi principalmente alla coltivazione del riso attraverso l’uso di una complessa “tecnologia ancestrale” che permette loro di bonificare i terreni salini. Continueremo a piedi tra lagune salate, terre piatte e campi di riso.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Casa Cachungo Ecohotel).

4° GIORNO: Cachungo, Villaggi e Magia

Visita di una fabbrica che produce la “Cana”, un liquore locale simile al Rhum.
Il nostro itinerario ci porterà in seguito alla scoperta della cultura Pepel. Verremo ammessi in sperduti villaggi che ancora praticano rare tradizioni animistiche. In questa regione la foresta nasconde un grande feticcio, molto rispettato e temuto dalla popolazione.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Casa Cachungo Ecohotel).

5° GIORNO: Cachungo - Arcipelago delle Bijagos

In mattinata partenza per cinque giorni di navigazione in fuoribordo che ci porteranno ad attraversare l’arcipelago alla scoperta di isole e isolotti dimenticati, tra i quali la marea lascia trasparire larghi banchi di sabbia. L’arcipelago, mediamente situato a 40 miglia dal continente è il più vasto d’Africa.
L’isola di Orango ci affascinerà per i suoi colori.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Orango Parque Hotel).
L’ordine cronologico delle visite nell’arcipelago potrebbe essere modificato in funzione delle maree, mantenendo comunque tutte le visite, seppure diversamente scaglionate

6° GIORNO: Arcipelago della Bijagos, le Isole Segrete

Partenza alla scoperta di minuscole isole e villaggi incontaminati dove l’arrivo del viaggiatore è ancora un evento raro. Lasceremo la nostra barca sulla spiaggia e seguiremo un sentiero che si dipana nella vegetazione per raggiungere gli insediamenti che la foresta protegge da incursioni provenienti dal mare. Seguendo la tradizione africana, inizieremo la nostra visita rendendo omaggio ai Capi locali, infatti il rispetto delle regole tradizionali è fondamentale per essere ben accettati all’interno della comunità e avere il permesso di visitare i villaggi e i santuari sacri. Nel pomeriggio faremo ritorno al nostro hotel sull’isola di Orango.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Orango Parque Hotel).

7° GIORNO: Arcipelago della Bijagos, Tribù matriarcali

La cultura tribale delle Bijagos prevede una forma di semi-matriarcato all’interno della quale un ruolo molto importante viene riservato alle donne. Circa 40 minuti di cammino ci porteranno al villaggio sacro di Okinka Pampa che ospita le tombe delle regine. Ritorneremo a Orango per il pranzo e nel pomeriggio navigheremo verso l’Isola di Rubane per raggiungere l’hotel che sarà la nostra base per due giorni.
Pranzo a picnic; colazione, cena e pernottamento in hotel (Hotel Ponta Anchaca).

8° GIORNO: Arcipelago della Bijagos, la Vita delle Isole

Escursione in barca passando per Soga Bay e ammirare la grande colonia di fenicotteri rosa. Visita di Bubaque, il più grande villaggio dell’arcipelago e l’unico collegato al continente, tramite servizio di traghetto settimanale.
In seguito ritorneremo all’isola di Rubane per pernottamento presso nostro hotel. Tempo libero per relax sulla spiaggia o passeggiate alla scoperta della vegetazione e villaggi locali.
Pranzo e cena in ristoranti locali; colazione e pernottamento in hotel (Hotel Ponta Anchaca).

9° GIORNO: Arcipelago della Bijagos, la capitale fantasma

Partenza mattutina per Bolama che fu la capitale della Guinea portoghese. Gli autoctoni ci vennero a vivere dopo la partenza dei portoghesi.
Nel pomeriggio termineremo la navigazione arrivando a Bissau, la minuscola capitale, dove i nostri veicoli ci attenderanno per la visita della città.
Al termine della visita camere a disposizione in day use. In serata trasferimento all’aeroporto per il vostro volo di rientro con scalo e cambio di aeromobile a Lisbona con arrivo previsto per l’indomani. Pernottamento a bordo.
Pranzo a picnic; colazione in hotel e cena libera.

10° GIORNO: Arrivo in Italia

Arrivo in Italia e fine dei servizi

Quote in aggiornamento

Richiedi informazioni

GuineaBissau|1
GuineaBissau
Aggiornamento: 26/05/17 10:08