Il Meglio del Marocco

Marocco

Casablanca
Casablanca
Rabat
Marrakech
Marrakech
Spezie Marocco
Merzouga
Deserto Marocco
Un Tour Marocco Città Imperiali e Deserto di 11 Giorni con partenze di gruppo ogni settimana e voli di linea inclusi dall'Italia. Il Meglio del Marocco offre uno sguardo completo del paese abbinando il fascino delle città imperiali alla magia del Sud desertico. Il viaggio comincia nella vibrante Casablanca per proseguire con la capitale Rabat e poi Meknes, un mix di grandezza storica, bellezza e sapori autentici. Fes è un invito costante per gli amanti della cultura e dell’arte: la raffinatezza dei suoi palazzi, la ricchezza dei musei e la grandezza delle moschee e delle sue madrase vi lasceranno senza fiato. Che dire di Marrakech? Il suo charme lascia sempre il segno nel cuore di ogni viaggiatore. Perdersi nelle viuzze dei suoi suk o semplicemente oziare tra i saltimbanchi della sua animata piazza davanti ad una tazza di thè alla menta valgono il prezzo del viaggio. Oltre Marrakech, dopo aver attraversato i monti dell’Atlante, comincia un nuovo viaggio in un mondo magico e differente, dove il tempo sembra essersi fermato. Lungo le vecchie piste carovaniere, seguendo il corso dei fiumi, s’incontrano villaggi fortificati, guardiani di freschi palmeti e profumati giardini di frutta e fiori. Lentamente roccia e sabbia prendono il sopravvento con i grandi spazi aperti e desolati del deserto. Raggiungerete le alte dune dell’Erg Chebbi per trascorrere una notte di bivacco in tende beduine sotto il cielo stellato del Sahara, per una notte magica che si vorrebbe infinita. Parti per un Viaggio in Marocco con African Explorer, il tour operator specializzato in safari in Africa da più di 40 anni.

Tipologia

Viaggio di gruppo a date fisse

Durata

11 giorni - 10 notti

IMPORTANTE

Guida locale multilingue parlante anche italiano, assistita nel corso delle visite ai siti principali da guide locali parlanti italiano

Gruppo

Minimo 2 Partecipanti

Partenze

Tutti i Sabati fino al 27 Ottobre 2018

Sistemazione

Hotel 4 stelle con una notte in tenda di stile berbero sulle dune di Merzouga
Hotel 5 stelle disponibili con supplemento

Trattamento

Pensione completa

Voli

Di linea in classe economica

1° GIORNO: Partenza dall'Italia - Casablanca

Volo per Casablanca. All’arrivo, dopo aver sbrigato le formalità doganali, incontro all’uscita dell’aeroporto con la guida locale e trasferimento in città.
Cena e pernottamento al Novotel.

2° GIORNO: Casablanca - Rabat

Dopo la prima colazione, il tour inizia con la visita di Casablanca, capitale economica del Paese: il Palazzo Reale, il quartiere degli Habous, il mercato centrale, la piazza Mohammed V, il quartiere residenziale Anfa - con negozi di lusso e locali alla moda - e la celebre moschea Hassan II inaugurata nel 1993. Pranzo a base di pesce in un ristorantino della “corniche”. Nel pomeriggio partenza per Rabat, capitale amministrativa del Regno e visita della città: il palazzo reale (Mechouar), la Torre Hassan, il Mausoleo Mohamed V (dove è sepolto anche Hassan II), i giardini e la Kasbah degli Ouadayas.

Rabat: la vecchia città sorprende per il suo tracciato rettilineo, ben diverso dall’abituale dedalo di viuzze caratteristico dei centri storici nordafricani. L’accesso è possibile dalla porta Bab El Had, dove la domenica si tiene il mercato. Qui inizia la rue Souika, la via più grande e probabilmente più animata della medina, che porta alla Grande Moschea e termina nel suq Es Sebat, il mercato delle calzature, coperto di stuoie di giunco e traboccante di centinaia di babbucce, di articoli di pelletteria e di artigianato, oltre che di gioielli in oro e argento. Poi ecco la rue des Consuls, la via dei Consoli, parzialmente coperta da vetrate, dove gli artigiani lavorano sotto i vostri occhi e realizzano tappeti di lana a pelo lungo, stoffe e oggetti in rame. Risalendo verso nord, ci si avvicina alla porta degli Ouayas. La muraglia degli Andalusi, costruita in argilla compressa nel XVII secolo, protegge la zona sud della medina.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento al Farah Hotel

3° GIORNO: Rabat - Meknes - Fes

Dopo la prima colazione partenza per Meknes, la Versailles del Marocco, e visita della città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per la città santa di Moulay Driss e proseguimento per Fes con sosta e visita, lungo il percorso, delle vestigia romane di Volubilis.
Nel XVII secolo, il sultano alawita Moulay Ismail decide di fare di Meknes una delle città più belle e imponenti del Marocco. Ancora oggi, protetta da una cinta di mura di quaranta chilometri, la città conserva imponenti monumenti tra cui numerose moschee che le sono valse il nome di “città dai cento minareti”. Tra queste, la Grande Moschea, fondata probabilmente nel XII secolo, è notevole per le sue porte dai tetti a sbalzo scolpiti. Per la sua medina e le vestigia del palazzo reale Meknes è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell’Unesco. Considerata una delle più belle porte del mondo, Bab Mansour fu costruita agli inizi del XVIII secolo. Essa apre la città imperiale propriamente detta, dove la visita del mausoleo del sultano è un’esperienza interessante. Meknes possiede una delle medine più frequentate del Marocco. La piazza El-Hedime, esattamente situata tra la città vecchia e la zona imperiale della città, ospita il mercato coperto e si anima al crepuscolo: mangiatori di fuoco, cantastorie, presentatori di animali e giocolieri creano un'atmosfera inebriante.
A 31 km a nord di Meknes si estende il più vasto sito archeologico romano del Marocco: Volubilis, un tesoro a cielo aperto con splendidi mosaici di commovente delicatezza.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Hotel Zalagh Parc Palace.

4° GIORNO: Fes

Intera giornata dedicata alla visita della più antica città imperiale, capitale spirituale e intellettuale del Marocco. Nell’intrico dei voli della medina, “Fes El Bali”, oltre alle numerose moschee e scuole coraniche, le “madrasse”, ferve il lavoro dei laboratori artigianali.
Si visiteranno la fontana di Nejjrine, il mausoleo di Moulay Idriss, la Madrassa Attraine o Bou Anania, la Moschea dell’università Karaoine (dall’esterno), che può contenere circa 20.000 fedeli e l’esterno del Palazzo Reale. Pranzo. Nel pomeriggio visita ai suk, ai conciatori e tintori di pelli e alla zona della città chiamata “Des Jdid”.

La madrassa è una scuola in cui s’insegnano il Corano e tutte le materie classiche della conoscenza: matematica, grammatica, storia, astronomia, medicina ecc. In generale è organizzata intorno a un cortile centrale dotato di fontana. I corsi si tengono sotto le arcate decorate situate ai lati. La moschea Karaoine è una delle più imponenti del Marocco e ospita quella che è considerata la più antica università del mondo, fondata a metà del IX secolo, Di fronte, la madrasa El-Attarine è considerata la più bella della medina, inaugurata nel 1325. Bou Inania, costruita tra il 1350 e il 1357, è la più grande di Fez. Fin dall’entrata, magnifica con i pesanti portali dai battenti di bronzo lavorati, rimarrete colpiti dalla profusione di maioliche, dalla raffinatezza dei gessi e legni scolpiti e dalle stalattiti cesellate chiamate mukarnas. Il cortile, in onice e marmo, è sormontato da una tettoia di tegole verdi tipiche di Fez.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Hotel Zalagh Parc Palace.

5° GIORNO: Fes - Marrakech

Dopo la prima colazione partenza per il lungo trasferimento per Marrakech passando per i villaggi berberi di Immouzer, Ifrane e il massiccio del Medio Atlante, in uno spettacolare ambiente naturale con foreste, ruscelli e cascate. Pranzo a Beni Mellal e prosecuzione per Marrakech con arrivo in serata.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Atlas Asni.

6° GIORNO: Marrakech

Intera giornata dedicata alla visita di Marrakech, nota anche come la “Perla del sud”. Il tour comprenderà il giardino e il bacino della Menara, una grande area verde con al centro un’enorme vasca per l’irrigazione risalente al periodo almohade, le tombe Saadine, il palazzo Bahia - antica residenza del Visir di Marrakech -, il minareto della Koutoubia e il museo Dar Si Said. Nel pomeriggio visita dei suk e del quartiere degli artigiani e la celebre e vivacissima piazza Djemaa El Fna, animata da incantatori di serpenti, mercanti e artisti di ogni genere. Magico il momento del tramonto quando la piazza si ammanta di ocra. Trasferimento al ristorante “Chez Ali” per una cena tipica accompagnata da performances di gruppi folcloristici provenienti dalle diverse regioni del Marocco e dalla “fantasia” dei cavalieri arabi.
Pranzo e pernottamento in hotel, cena in ristorante.

Marrakech è una città piena di vita e di ardore, dalle mille sfaccettature, ognuna delle quali rivela un grande dinamismo. Scoperte, incontri, passeggiate e souvenir pittoreschi non mancheranno di affascinare il viaggiatore. Unica ombra: la malinconia che assale il visitatore al momento di partire. Ma è solo per sognare di un prossimo ritorno e godere ancora della dolcezza della notte, sulle terrazze, mentre uno spicchio di luna fa capolino dietro a brandelli di nuvole.

7° GIORNO: Marrakech - Ouarzazate - Zagora

Attraversando i paesaggi lunari dei monti dell’Atlante si giunge alla famosa kasbah di Ait Benhaddou, classificata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, nata come “Ksar” fortificato lungo la via carovaniera che collegava il Sahara a Marrakech. All’interno delle sue mura furono girati diversi celebri film come “Lawrence d’Arabia”, ”Il gioiello del Nilo”, “Il thè nel deserto” o “Il gladiatore”. Dopo pranzo, attraverso la spettacolare valle del fiume Draa, si giunge a Zagora.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Hotel Palais Asmaa

Il ksar di Aït Benhaddou è solo un assaggio della famosa strada delle 1000 kasbah. Lo sbalorditivo ksar (fortezza), offre una magnifica vista panoramica sul palmeto, sul reg e sull’Atlante. La valle del Draâ scende verso sud formando una stretta oasi di più di 200 km. Tra le città e i villaggi attraversati, Zagora e il suo celebre cartello "Timbuctu, 52 giorni" sono il punto di partenza della scoperta del Grande Sud. Là dove il Draâ forma una curva, per continuare il suo percorso verso ovest, sorgono le prime due dune, un assaggio del deserto.

8° GIORNO: Zagora - Nkob - Tazzarine - Erfoud - Merzouga

Dopo la prima colazione partenza per il villaggio di Tamgrout e visita della celebre libreria coranica che conserva manoscritti datati prima del 12° secolo. Partenza per Erfoud attraverso paesaggi che preannunciano l’avvicinarsi al deserto, incontrando una serie di villaggi Berberi. Arrivo a destinazione e imbarco su veicoli fuori strada per un’escursione nel deserto con pernottamento in tende berbere ai piedi delle dune di Erg Chebbi nei pressi dell’oasi di Merzouga.
Pranzo in ristorante locale cena e pernottamento in campo tendato.

Dopo aver attraversato la valle del Draa, i paesaggi sembrano essere rimasti intatti nel tempo. Visiteremo il villaggio di Tamgrout famoso per le sue ceramiche verdi, la città sotterranea con la sua prestigiosa biblioteca islamica, seconda solo a quella di Chinguetti (Mauritania), fondata da Sidi Ahmed Naciri, con le sue 4000 opere, era nel XVII secolo una delle biblioteche più ricche dell’Africa del nord. Molti manoscritti, nel tempo, sono andati perduti, ma ancora oggi l’Istituto conserva documenti di notevole valore e interesse, come un’opera di Pitagora in arabo, antichi e pregiati esemplari del Corano scritti su pelle di gazzella, trattati scientifici e religiosi, testi teologici, filosofici e letterari. Più a sud, Erfoud è il punto di partenza verso le dune dell’erg Chebbi. In fondo alla strada principale, termina il tratto asfaltato e una lunga serie di dune preannuncia il deserto.

9° GIORNO: Merzouga - Erfoud - Tinghir - Ouarzazate

Dopo una sveglia di primo mattino e una rapida colazione si rientra a Erfoud dove, ritrovato il bus, si partirà verso Tinghir per la visita dello spettacolare Canyon di Todra. Pranzo di fronte a canyon e prosecuzione per Ouarzazate attraverso la via delle “mille kasbah” passando da El Kela de Mgouna e Skoura.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Hotel Karam Palace

Da Boumalne a Ouarzazate si estende l’arida valle del Dadès, detta anche “la strada delle mille kasbah”, disseminata di kasbah e di villaggi fortificati (ksour). Dopo Tinghir è la volta delle magnifiche gole del Todra, che si chiudono man mano che le pareti salgono in altezza (raggiungendo i 250 m!). A seconda della luce del giorno, le rocce si colorano di rosa, rosso, arancione o violetto.
Ouarzazate: crocevia delle valli dei fiumi Draa, Dades e Ziz, la città schiude le porte al grande sud e ai suoi incredibili paesaggi: verdissime oasi di palme, minuscoli villaggi, fiabesche casbah color della terra, desertiche distese di sassi che si allungano fino alle rosse dune del deserto di sabbia. Se ci dovesse essere un’unica ragione per visitare quest’antica città di guarnigione, questa ragione sarebbe la kasbah di Taourirt. Dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, quest’antica residenza del Pascià Glaoui è stata perfettamente restaurata secondo le tecniche tradizionali. Vero tesoro vivente, il villaggio conta ancora qualche centinaio di abitanti. E’ uno dei luoghi in cui si può ammirare la ricchezza dell’artigianato locale, che produce tappeti, piccoli mobili e cesti di giunco, vasellame, gioielli e pugnali.

10° GIORNO: Ouarzazate - Marrakech

Tour orientativo della città di Ouarzazate prima del rientro a Marrakech. Pomeriggio libero per immergersi nelle atmosfere uniche e intriganti della città.
Pranzo in ristorante, cena e pernottamento all'Atlas Asni

11° GIORNO: Marrakech - Arrivo in Italia

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo di ritorno via Casablanca in Italia.

QUOTE PER PERSONA IN EURO

Partenze ogni Sabato
PeriodoIn Camera DoppiaSuppl, Singola
dal 01/09/18 al 29/09/181.250250
dal 06/10/18 al 27/10/181.300260
Quota d'iscrizione: € 75
Tasse aeroportuali: € 180
Assicurazione vedi tabella
Suppl. Con alberghi di categoria 5 stelle standard: Euro 230 per persona in doppia ed Euro 440 in singo

La quota comprende:
• passaggi aerei in classe economica con voli di linea Royal Air Maroc
al momento della prenotazione verificate che il nome comunicato corrisponda esattamente a quello riportato sul passaporto. Eventuali spese di riemissione a causa di nomi comunicati errati saranno a carico del cliente.
A tale proposito consigliamo di trasmettere via fax o e-mail la copia del passaporto.
2) per evitare spiacevoli imprevisti preghiamo i cittadini con passaporto straniero di comunicarlo in fase di preventivo, o nel momento stesso della prenotazione, per verificare eventuali visti d’ingresso richiesti.
3) le quote di partecipazione sono calcolate utilizzando una “tariffa aerea speciale” in classe economica. In fase di prenotazione, se non ci fosse disponibilità nella classe speciale, le quotazioni potrebbero subire delle variazioni di prezzo.
• trasporto in bus o bus gran turismo a seconda del numero di partecipanti,
• pernottamenti in camera doppia in alberghi 4 stelle come da programma o simili
• trattamento di pensione completa
• trasferimenti come da programma
• guida locale multilingue parlante anche italiano per tutta la durata del soggiorno
• guide locali parlanti italiano per le visite ai siti storici e delle città imperiali
• attività e visite come da programma (incluse le tasse d’ingresso dei musei e palazzi storici a eccezione delle moschee)
• mance ai portatori negli alberghi
• tasse turistiche

La quota non comprende:
• tasse aeroportuali indicative - da riconfermarsi al momento della prenotazione
• assicurazione annullamento, medico e bagaglio
• bevande, servizi e trattamenti non espressamente indicati
• mance e spese di carattere personale
• eventuali spese per la consegna di bagagli in ritardo

Visualizza Condizioni Generali di Contratto e dettaglio Assicurazioni
Cambi applicati:
1 Euro = 14,70 Rand Sudafricani
1 Euro = 1.15 USD
Marocco|10
Marocco
Aggiornamento: 06/09/18 17:12