Invito al Sudafrica - Natale

Sudafrica

Blyde River Canyon
Cape Town
Cape Town
Table Mountain
Mjejane Game Reserve
Kruger National Park
Mjejane River Lodge
Kruger National Park
Cape Town - Boulders Beach
Mjejane River Lodge
Un Tour in Sudafrica di 10 giorni a Natale che regala emozioni indescrivibili. Un itinerario rivolto a tutti quanti desiderino scoprire i diversi volti della celebre “nazione-arcobaleno”. Un interessantissima visita culturale di Johannesburg, sulle orme di Nelson Mandela, in particolare l’ Apartheid Museum e Soweto, la township più metropolitana del Paese. Mjejane Game Reserve, situata sulle rive di uno dei più grandi fiumi del Kruger National Park, il Crocodile River. I safari fotografici, a bordo di veicoli 4X4 aperti, saranno all’interno del Parco Kruger e nella concessione di Mjejane. La scoperta della spettacolare regione di Mpumalanga con la visita della Panorama Route. Il viaggio termina con la bellissima Città del Capo ricca di attrattive tra cui la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza, i pinguini di Boulders Beach e i giardini botanici di Kirstenbosch … I gruppi, costituiti da un massimo di 14 persone, le sistemazioni e le nostre guide di lingua italiana, esperte e attenti alle esigenze del cliente, rendono questo viaggio davvero unico. Questo viaggio di gruppo in Sudafrica è un esclusiva italiana di African Explorer, il tour operator specializzato in viaggi in Africa da 40 anni.

Tipologia

Partenza speciale

Durata

10 giorni - 7 notti

IMPORTANTE

Il viaggio è accompagnato e assistito da un’esperta guida locale di lingua ITALIANA

Gruppo

Minimo 2 - Massimo 14 partecipanti

Partenze

22 Dicembre 2019

Trattamento

Prima colazione ovunque, 6 pranzi e 5 cene

Trasporti

Trasporto effettuato in base al numero di partecipanti confermati:
2 pax Sedan o similare;
3 – 6 pax Microbus o similare;
7 – 13 pax Minibus da 15 posti;
14 pax Bus da 28/32 posti per la prima parte del viaggio, da Johannesburg. Minibus da 15 posti per la seconda parte del viaggio, da Cape Town.
I safari fotografici nella Riserva Privata vengono effettuati a bordo di 4x4 scoperte da 10 posti.

Voli

Di linea Qatar Airways in classe in classe economica da Milano. Partenze da altri aeroporti operati da Qatar Airways soggette a riconferma.

Operativo aereo

N° VOLODATADAAORARIO
QR 12822 DICEMBREMILANO MXPDOHA1605 2355
QR 136323 DICEMBREDOHAJOHANNESBURG0205 1000
BA 642927 DICEMBREJOHANNESBURGCAPE TOWN1700 1910
QR 137030 DICEMBRECAPE TOWNDOHA1235 2350
QR 12331 DICEMBREDOHAMILANO MXP0135 0625

Note

Note e consigli importanti:
-per motivi operativi, in alcuni casi, gli hotel/lodge indicati nel programma potrebbero essere sostituiti senza alterare lo standard degli stessi.
-i safari fotografici nella riserva privata saranno a bordo di veicoli 4X4 aperti con una capacità di 10 ospiti.
Sul veicolo durante i safari potrebbero esserci ospiti del lodge di diverse nazionalità. I ranger sono di lingua inglese. La Vostra guida di lingua italiana potrebbe non partecipare ai safari fotografici ed attendere il vostro rientro al lodge. La presenza della guida ai safari dipenderà dal posto disponibile sul veicolo.
-si consiglia il trasporto di un cambio di vestiti, una giacca/ maglia e le medicine essenziali a bordo dell'aereo come bagaglio a mano.

1° GIORNO – 22 Dicembre: Partenza dall'Italia - Sudafrica

Partenza dall’ Italia con volo di linea Qatar Airways per Doha.

2° GIORNO – 23 Dicembre: Johannesburg / Pretoria

Arrivo a Johannesburg, ritiro dei bagagli e disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale di lingua italiana e partenza per il museo della “tolleranza” (l’ Apartheid Museum) e Soweto, la township più metropolitana del Paese. Qui risiedevano due ex premi Nobel, l'Hector Peterson Memorial, la chiesa Regina Mundi, Piazza della Libertà e il Chris Hani Baragwanath Hospital, il più grande ospedale del mondo. La visita al Museo dell'Apartheid, un viaggio alla scoperta della segregazione razziale vissuta da milioni di sudafricani poco più di un decennio fa. La rivolta di Soweto del 1976, la storia dell’ African National Congress, l’isolamento dei prigionieri politici e la nascita di un nuovo paese democratico. Nel tardo pomeriggio trasferimento in albergo e check-in. Pranzo incluso in corso d’escursione. Cena, pernottamento e prima colazione in hotel.

African Pride Irene Country Lodge (4****) è situato a Centurion tra Pretoria e il Gauteng. Dispone di 75 camere, diversi ristoranti e un esclusivo centro benessere. La pulizia così come i servizi offerti rendono piacevole il soggiorno in questa struttura. Le camere, spaziose, confortevoli e tutte ben arredate.

Johannesburg
Capitale economica e finanziaria, ha ancora inciso nel suo DNA il marchio di “città dell’oro”. È la sede della Corte Costituzionale del Sudafrica e delle Johannesburg Securities Exchange, è la borsa più grande dell’Africa, quindi il principale polo economico del paese e una delle dieci più grande del mondo. È la città più popolosa del Sudafrica e la seconda più popolosa dell’Africa subsahariana dopo Lagos(Nigeria). I suoi 5 milioni di abitanti si distribuiscono nei grandi sobborghi collegati da una capillare e moderna rete autostradale. Tra i quartieri più noti di Johannesburg vi è Houghton, dove Nelson Mandela risiedette. Nonostante sia una vera metropoli, Johannesburg è incastonata nel verde di una foresta urbana di 2328 parchi, ed è ricca anche di vita culturale e di memoria storica, con il Museo dell'Apartheid: che è il sacrario della memoria storica del Sudafrica, uno dei luoghi più celebri del paese per la sua rilevanza educativa, etica e culturale, Constitution Hill: uno dei luoghi più celebri del paese, dove venne stilata la prima costituzione democratica del Sud Africa. Vi si trova anche l'Old Fort Prison Complex, il tristemente noto Number Four, dove migliaia di persone - tra essi ospiti famosi come Gandhi e Mandela - vennero brutalmente detenute prima dell'avvento della democrazia nel 1994 e le storiche township come Soweto, il Mai Mai, antico mercato tradizionale; è sede di due delle squadre di calcio più popolari del paese e storiche rivali, i Kaizer Chief e gli Orlando Pirate.

Soweto
La maggior parte degli abitanti di Johannesburg vive nelle township nere che circondano la città. La prima impressione che si ricava approssimandosi a una township è quella di un enorme e tetro sobborgo cresciuto in modo disordinato. Soweto, il cui nome è la sintesi di South West Township, è uno dei simboli della tragedia dell’apartheid e negli anni settanta divenne il centro della lunga lotta che ha portato il Sudafrica alla democrazia. E’ un mix di degrado e ricchezza: le bidonville più fatiscenti sono in terra battuta, ma la upper class esiste anche qui. A Soweto, considerata la township più metropolitana del paese, vivono ben 7 milionari, tra cui Wandie Ndala, proprietario del ristorante Wendie’s Place, locale che durante l’apartheid era uno dei tanti shabeen di Soweto, mentre ora è un locale molto alla moda frequentato sia da neri, bianchi e anche dai turisti. Qui risiedevano due ex premi Nobel, l'Hector Peterson Memorial, la chiesa Regina Mundi, Piazza della Libertà e il Chris Hani Baragwanath Hospital, il più grande ospedale del mondo.
ORLANDO si può ormai considerare parte integrante di Soweto, anche se mantiene una propria denominazione. Qui sorgono le ville di Winnie Mandela e sempre qui cè la storica Wilakazi Street: al numero 8115 si trova la Nelson Mandela House, la casa dove Nelson Mandela visse fino al suo arresto nel 1956. Divenuta museo, è meta di un affettuoso e commosso pellegrinaggio, e nelle minuscole stanze tutto è conservato come allora. Nella stessa strada si trova anche l’abitazione di Desmond Tutu, vescovo coraggioso, anche lui insignito del premio Nobel per la Pace. Grandissimi murales ricordano i drammatici episodi verificatisi qui durante l’apartheid, anni durante i quali morirono migliaia di persone e nessuno è ancora oggi in grado di stabilirne esattamente il numero. Considerata la storia recente, risulta quasi sconcertante la gentilezza e la cordialità con cui vengono accolti i visitatori bianchi. L’esperienza è sicuramente indimenticabile, se non altro per riuscire a comprendere appieno la realtà del Sudafrica.

3° GIORNO – 24 Dicembre: Pretoria - Mjejane Game Reserve

Partenza per la Riserva Privata di Mjejane, situata sulle rive di uno dei più grandi fiumi del Kruger National Park, il Crocodile River. Pranzo lungo il tragitto. Arrivo al Lodge e sistemazione in camera. Partenza per il safari fotografico nella concessione privata di Mjejane, a bordo di un veicolo 4X4 aperto ed accompagnati da esperti ranger di lingua inglese. Ritorno al lodge al tramonto. Cena e pernottamento.

Mjejane Game Reserve è incorporata nel Kruger National Park. Per la sua posizione strategica l’esperienza dei game drives è mozzafiato. Tutte le forme di fauna selvatica sono attratte dall'habitat fluviale per alimentare e per soddisfare la loro sete, percorsi di predatori e prede, qui la vita e la morte sono stretti compagni. La riserva di 4.000 ettari confina con la zona meridionale del Parco Kruger. Con oltre 10 km di fiume questa Riserva è rinomata per la sua superba ricchezza di animali.

Mjejane River Lodge (4****) è situato all'interno della Riserva Privata di Mjejane. il lodge è arroccato sulle rive del fiume Crocodile. Il lodge è composto da 19 camere di cui 3 matrimoniali e 16 twin, alcune di esse comunicanti (per famiglie). Le camere dispongono di asciugacapelli, minibar e terrazzino con vista sul fiume Crocodile. Sentirete i suoni del bush africano e il suo assordante silenzio - un silenzio che all'improvviso può essere rotto dal ruggito di un leone, il grugnito forte degli ippopotami, il maestoso barrito degli elefanti o la chiamata pacifica di un aquila pescatrice.

4° GIORNO – 25 Dicembre: Mjejane Game Reserve / Kruger National Park

Sveglia all’alba con tè/caffè e partenza per il safari fotografico, a bordo di un veicolo 4X4 aperto ed accompagnati da esperti ranger di lingua inglese, all’interno del Kruger National Park. La colazione sarà consumata in corso di safari (il lodge preparerà per voi un “breakfast pack”). Ritorno al lodge per il pranzo. Nel pomeriggio safari fotografico all’interno della concessione di Mjejane alla ricerca dei “Big Five”, le cinque specie animali più pericolose (leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufali). Ritorno al Lodge per la cena ed il pernottamento. Pensione completa.

Kruger National Park, vasto 20.000 kmq, il parco si estende a ridosso del Mozambico ed è formato da colline incise da fiumi che disegnano valli ricoperte da 336 specie di alberi, fra cui acacie, mopani e baobab. Costituisce la più importante riserva faunistica sudafricana, dove vivono 137 specie di mammiferi, 507 di uccelli, 112 di rettili, 34 di anfibi e 49 di pesci. Gli animali sono quindi numerosissimi e sono avvistabili anche i “Big Five” e i grandi predatori.
Questo famosissimo parco porta il nome di Paul Kruger, fondatore della nazione boera e presidente della repubblica del Sudafrica: questi nel 1898 creò la Sabi Game Reserve, che nel corso degli anni è stata ampliata fino ad assumere le attuali dimensioni. Si può accedere al parco attraverso otto ingressi, chiamati “gate” in inglese. All’interno del parco esistono 2000 km di strade, di cui 700 sono asfaltati, la velocità che si può raggiungere sui percorsi interni al parco è di 50 km/h sulle piste asfaltate.

5° GIORNO – 26 Dicembre: Mjejane Game Reserve / Panorama Route - White River

Sveglia all’alba per un ultimo fotosafari nella concessione di Mjejane. Ritorno al lodge per la prima colazione. Partenza per la regione di Mpumalanga. Sosta per il pranzo lungo il tragitto, e visita ad alcune delle attrattive della “Panorama Route”. Arrivo a White River in serata e sistemazione in hotel. Cena, pernottamento e prima colazione.

Country Boutique Hotel (4****), una piccola gemma arroccata nella periferia del pittoresco villaggio di Lowveld, White River. Un tempo fattoria di una famiglia locale con piantagioni di avocado, questo piccolo hotel di charme è stato interamente progettato per offrire ai viaggiatori un'atmosfera avvolgente e di stile con proporzioni boutique.
L'eleganza sobria in stile barocco moderno, con lampadari e specchi decorati, crea questo piccolo paradiso. Finiture chic, una piscina scintillante con posti a sedere a bordo piscina e il fresco paradiso dei giardini coloniali.
Country Boutique Hotel promette non solo una qualità distinta e un servizio eccellente, ma garantisce anche un'esperienza memorabile in stile, grazia e opulenza.
Situato a circa 10 minuti in auto dall'aeroporto internazionale Kruger Mpumalanga, nelle immediate vicinanze del Parco Nazionale Kruger e della Strada panoramica.

Mpumalanga significa "il luogo dove sorge il sole", e nonostante sia una delle più piccole tra le province del Sudafrica, ciò che manca in termini di dimensioni viene compensato con la spettacolare varietà naturale.
Il Mpumalanga ospita il parco nazionale più famoso del mondo, il terzo canyon più profondo al mondo, e il sistema di caverne più antiche del mondo, la provincia è anche costellata da numerose riserve ricche di flora e fauna.
Quattro miliardi di anni fa l'Antartide e il Madagascar si sono separati dal Blyde River Canyon del Mpumalanga, lasciando dietro di sé un paesaggio spettacolare che sale verso le montagne del nord-est, che termina in una enorme scarpata che scende a picco verso la pianura sottostante. L’ influenza storica è lampante in Mpumalanga, dal leggendario Re Salomone e la regina di Saba agli antichi borghi galleggianti di Chrissiesmeer. L'arte rupestre di popoli primitivi in Africa, il San e Khoisan,abbondano mentre le prove della corsa all'oro del 1870, catturato per i posteri nel centro storico di Pilgrim's Rest, si possono trovare ovunque.I tortuosi passi di montagna della regione, le vallate scoscese, i fiumi e le foreste incontaminate hanno dato vita a seducenti fenomeni naturali, tra cui le grotte di Sudwala che risalgono a milioni di anni fa, Bourke's Luck Potholes, God's Window, Wonder View e le Tre Rondavels.

6° GIORNO – 27 Dicembre: White River - Johannesburg - Città del Capo

Dopo la prima colazione, proseguimento del viaggio per l’aeroporto di Johannesburg. Sosta per il pranzo durante il trasferimento (la durata della sosta sarà valutata dalla guida in base al tempo a disposizione per l’arrivo in aeroporto). Partenza con il volo di linea per Città del Capo. All’arrivo incontro con la guida locale di lingua italiana e trasferimento in albergo. Cena, pernottamento e prima colazione in hotel.

Nota: possibilità di effettuare il trasferimento dall’aeroporto di Nelspruit a Città del Capo in volo – circa Eur 250 tasse incluse. Il prezzo include il volo, le tasse, il trasferimento dalla riserva all’aeroporto di Nelspruit e dall’aeroporto di Cape Town in albergo. I trasferimenti con autista di lingua inglese.

The Portswood Hotel (4****), storico hotel il cui ristorante e la hall sono costruiti attorno al pozzo originale che ospitavano le celle dei prigionieri diretti a Robben Island circa tre secoli fa, ciò rende il PortsWood Hotel una parte importante della storia coloniale di Cape Town. Luogo ideale per tutti i viaggiatori, oltre che per la sua storia il PortsWood Hotel è anche strategicamente situato nella principale destinazione per lo shopping e il divertimento di Città del Capo, il Victoria & Alfred Waterfront.
Il ristorante Quarterdeck è specializzato in cucina malese e indonesiana, e per coloro che preferiscono la privacy nelle loro camere, l'hotel offre il servizio in camera 24 ore su 24.
La posizione lo rende una base ideale da cui partire per esplorare Città del Capo e la più ampia Penisola del Capo. Molte delle principali attrazioni della città madre sono raggiungibili in pochi minuti, tra cui Table Mountain, Two Oceans Aquarium, Clifton e Camps Bay, oltre a un'ampia scelta di ristoranti per ogni tipo di cucina.
L’hotel dispone di cambio valuta, ristorante e cocktail bar, business center, sala riunioni e piscina.
L’hotel dispone di 103 camere, composte da 59 camere twin, 35 camere doppie e nove suite ed una camera per disabili. Ogni camera dispone di aria condizionata, TV con canali satellitari,Wi-Fi, Tè / caffè, servizi private, minibar, asciugacapelli. Gli ospiti possono cenare presso il ristorante dell'hotel o esplorare uno dei numerosi ristoranti che si trovano a pochi passi. La piscina all'aperto offre un luogo accogliente per il relax.

Cape Town
Bellissima ed affascinante, Cape Town è adagiata fra l’Oceano Atlantico e la Table Mountain, stretta in una baia che gode di un clima invidiabile, mite e temperato per quasi otto mesi l’anno. Il Victoria & Alfred Waterfront, è il porto costruito intorno al 1860, dedicato alla regina Vittoria e al suo secondogenito Alfred. I suoi storici moli, bacini, hangar e magazzini sono stati restaurati e ospitano pub, negozi, alberghi e gallerie d’arte, cinema, un teatro e numerosi ristoranti. La Table Mountain è il simbolo della città, alta 1087 metri, ha la sommità completamente piatta, ma spesso la cima è avvolta da nuvole o da una sorta di coltre lattea di nubi che scende lungo i fianchi ed è chiamata “tablecloth” (tovaglia, appunto!). Il fenomeno è originato dal vento di mare e dall’umidità che si scontrano e si condensano in questa fitta coltre. Quando tale fenomeno è più vistoso e il vento più forte, la funivia chiude. La St.Geroge Mall è una piacevole area pedonale, particolarmente affollata durante il giorno, con ristoranti, caffè e negozi, dove i turisti si mescolano a uomini d’affari.

7° GIORNO – 28 Dicembre: Città del Capo / Capo di Buona Speranza

Pernottamento e prima colazione in hotel.
Incontro con la guida locale di lingua italiana e giornata di escursione al Capo di Buona Speranza: al mattino visita all’Isola delle foche ed alla Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza. Pranzo incluso a base di pesce in ristorante. Nel pomeriggio visita ai pinguini di Boulders Beach ed ai giardini botanici di Kirstenbosch unici nel loro genere in quanto ospitano su una superficie di 600 ettari un suggestivo panorama della flora sudafricana. Rientro in città nel tardo pomeriggio.

Capo di Buona Speranza
Si entra nella riserva naturale dove è ancora ben conservata la flora locale, con le splendide protee che, nei mesi primaverili (ottobre/novembre) sfoggiano i loro sgargianti colori. E’ possibile incontrare qualche babbuino e antilopi del Capo. Ascesa a Cape Point, il punto più estremo della Penisola, dalla cui sommità si gode un impareggiabile panorama sulla False Bay e, con un po’ d’immaginazione, si osserva l’incontro tra i due oceani. Non è rara la possibilità di avvistamento delle balene megattere che transitano vicino alla costa durante il loro viaggio verso le acque calde dell’Oceano Indiano.

8° GIORNO – 29 Dicembre: Città del Capo

Pernottamento e prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per visite ed escursioni facoltative. Consigliamo la salita alla Table Mountain (tempo atmosferico permettendo), l’escursione alla regione dei vini con le caratteristiche cittadine di Stellenbosh, Paarl e Franschhoek, e, nella stagione del passaggio delle balene – da giugno a ottobre – l’escursione a Hermanus.

Nota: è possibile prenotare le escursioni prima della partenza. Il costo indicativo per la giornata di escursione alla regione dei vini o per l’escursione a Hermanus è di Eur 130/160.00 circa per persona – include il trasporto, la guida di lingua italiana, il pranzo e gli ingressi.

Zona vinicola del Capo: la zona vinicola di Stellenbosch, la seconda città universitaria più vecchia del Sud Africa.
Qui è possibile visitare molti dei suoi edifici, oggi monumenti nazionali, in tipico stile “Cape Dutch”.
La zona vinicola offre innumerevoli tenute e “farms” dove sarà possibile visitare le tipiche cantine e degustare i vini locali Sud Africani e pranzare nel ristorante delle stesse tenute.

Hermanus, piccola località balneare nata come villaggio di pescatori ed ora nota come “sede” del passaggio delle balene durante il loro viaggio migratorio (da giugno ad ottobre). Spesso si spingono fino a poche decine di metri dalla riva e lungo i sentieri della scogliera, che corrono da un’estremità all’altra di Hermanus, dove ci sono alcuni punti di osservazione molto belli.

9° GIORNO – 30 Dicembre: Città del Capo - Partenza

Prima colazione in albergo. Trasferimento, con autista di lingua inglese, in aeroporto per la partenza con il volo di linea per Doha.

10° GIORNO – 31 Dicembre: Arrivo in Italia

Arrivo in Italia e fine dei servizi.

QUOTE PER PERSONA IN EURO

PeriodoIn Camera DoppiaSuppl. SingolaBambino*
22/12/193.2306702.290
Quota d'iscrizione: € 75
Tasse aeroportuali : € 500
Assicurazione vedi tabella

* bambini sotto i 12 anni (massimo 1 bambino in camera con due adulti).

La quota include:
• trasporto aereo con voli di linea Qatar in classe economica da Milano Malpensa.
E’ possibile volare con Qatar da Roma, Pisa, Venezia. Disponibilità soggetta a riconferma all’atto della prenotazione.
al momento della prenotazione verificate che il nome comunicato corrisponda esattamente a quello riportato sul passaporto. Eventuali spese di riemissione a causa di nomi comunicati errati saranno a carico del cliente. A tale proposito consigliamo di trasmettere via fax o e-mail la copia del passaporto.
• trasporto in loco effettuato in base al numero di partecipanti confermati:
2 pax Sedan o similare;
3 – 6 pax Microbus o similare;
7 – 13 pax Minibus da 15 posti;
14 pax Bus da 28/32 posti per la prima parte del viaggio, da Johannesburg. Minibus da 15 posti per la seconda parte del viaggio, da Cape Town.
• guida locale di lingua italiana durante tutto il tour
• tutte le visite ed escursioni specificate nell’itinerario
• 4 safari fotografici a bordo di veicoli 4X4 scopeti ed accompagnati da ranger di lingua inglese
• Sistemazione in camera doppia con trattamento come specificato nella proposta - i pasti inclusi prevedono un “set menu”.
La quota non include:
• Quota d’iscrizione
• Tasse aeroportuali indicative (il totale delle tasse aeroportuali sarà riconfermato in fase di emissione dei biglietti aerei)
• Assicurazione annullamento, medico, bagaglio e ritardo volo
• Bevande, mance ed extra in genere
• Tutto ciò non espressamente indicato nella proposta di viaggio.
Visualizza Condizioni Generali di Contratto e dettaglio Assicurazioni
Cambi applicati:
1 Euro = 15,80 Rand Sudafricani
1 Euro = 1.15 USD
SudAfrica|48
SudAfrica
Aggiornamento: 31/07/19 15:37