Speciale Uganda, Tour con Accompagnatore

Uganda

Bwindi - @leila-boujnane
Queen Elizabeth National Park - @musiime
Bwindi - @leilaboujnane
Bwindi - @randominstitute
Queen Elizabeth National Park - @musiime
Queen Elizabeth Park - @randominstitute
Bwindi - @Mark Jordahl
Bwindi - @Gerrit Bril
Uganda - @Reinout Dujardin
“Dall’inizio alla fine un bellissimo giardino, la Perla dell’Africa”. Winston Churchill Un itinerario esclusivo che attraversa le regioni centro-meridionali del paese e offre uno sguardo completo su questa magica terra. Un continuo saliscendi di emozioni, attraverso diversi ecosistemi e forti contrasti di colore: dalla calda savana bruciata dal sole e punteggiate da laghi azzurri, superando colline smeraldo che si alternano a piantagioni di thè, caffè e banane, per raggiungere impenetrabili foreste pluviali in quota, nel cuore più verde del continente nero! Il filo conduttore di questo viaggio è l’incontro con due importanti specie di primati, gli scimpanzé nel Murchinson Falls National Park e, indimenticabile, quello con gli ultimi esemplari di gorilla di montagna nella foresta di Bwindi. Fanno da cornice i suggestivi paesaggi offerti dalla regione dei crateri ai piedi dei “Monti della Luna”, i fotosafari in 4x4 e in barca nel Parco Nazionale di Murchinson Falls, Queen Elizabeth o al Lake Bunyonyi.

Tipologia

Partenza speciale

Durata

11 giorni - 10 notti

IMPORTANTE

TOUR CON ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA

Partenze

Partenze il 22 Agosto

Sistemazione

Hotel e lodge di categoria turistica superiore

Trattamento

pensione completa dalla prima colazione del 2° giorno al pranzo del
10° giorno. Pasti in ristoranti, negli alberghi (menu turistici) o a picnic
come da programma.

Trasporti

veicoli 4x4 e minibus, senza aria condizionata, con tettuccio apribile (spazio ridotto a bordo, si raccomanda un bagaglio non eccessivo, contenuto in valigie morbide)

Voli

Di linea in classe economica da Milano, Roma e i maggiori aeroporti italiani

Note

Accompagnatore: IRENE FORNASIERO

Antropologa africanista di formazione, durante il percorso accademico ha svolto ricerche etnografiche in Angola e Mozambico, occupandosi di memoria e ricostruzione in contesti post-bellici. Con taccuino e macchina fotografica ha poi percorso le strade di circa quaranta paesi africani, dal Sahel al Corno D’Africa, dalle sorgenti del Nilo alle foreste equatoriali, fino ai grandi bacini lacustri dell’Africa centrale e australe. Da sempre appassionata di viaggi, negli anni ha avuto la fortuna di poter trasformare questa sua passione in una professione, pianificando itinerari personalizzati e accompagnando viaggiatori alla scoperta di destinazioni poco note. Collabora con la Rivista Africa, per la quale scrive e cura i programmi de “I Viaggi di Africa”, di cui è responsabile.

1° GIORNO: PARTENZA DALL'ITALIA

Partenza dall’Italia con volo di linea e arrivo in serata all’aeroporto internazionale di Entebbe.
Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il team che ci accompagnerà per il resto del viaggio e trasferimento a Kampala, capitale del paese, che dista una cinquantina di chilometri dallo scalo aeroportuale. Cena libera e pernottamento in hotel (The Athena Hotel, Best Western Plus o similare)

2° GIORNO: KAMPALA- ZIWA RHINO SANCTUARY - MURCHINSON FALLS NATIONAL PARK

Dopo la colazione all’hotel, ci lasceremo alle spalle il traffico di Kampala per dirigerci verso il Murchinson Falls National Park che, con i suoi 4000 kmq di estensione, è il parco più vasto dell’Uganda e prende il nome dalle spettacolari cascate che fanno di questa zona una tappa imprescindibile.
Lungo il tragitto sosteremo allo Ziwa Rhino Sanctuary, un’importante riserva naturalistica votata alla reintroduzione dei rinoceronti bianchi, scomparsi nel paese dall’inizio degli anni ottanta. Accompagnati da un ranger, effettueremo una breve escursione a piedi, sperando in un incontro ravvicinato con questi maestosi animali.
Dopo pranzo proseguiremo, via Masindi, verso il parco e, una volta arrivati, avremo modo di visitare le imponenti cascate dalla sommità, per poi dedicarci ad una prima esplorazione della natura incontaminata, dove la fauna selvatica regna sovrana.
Cena e pernottamento in lodge (Gipir&Labongo Lodge o similare)

3° GIORNO: MURCHINSON FALLS NATIONAL PARK

Di buon mattino, dopo la colazione, ci inoltreremo nel Parco per un safari guidato in 4x4 tra savana e foresta tropicale, alla ricerca dei grandi mammiferi africani e, se saremo fortunati, anche di qualche predatore. Rientro al lodge per il pranzo.
Nel pomeriggio ci attende una pittoresca escursione in barca sul Nilo Vittoria per raggiungere la base delle cascate e ammirare il punto in cui il fiume, dopo essersi
insinuato in una gola larga appena 6 metri, si getta a valle con un salto di più di 40 metri. Oltre a godere dell’impareggiabile spettacolo offerto dalla potenza della natura, durante la navigazione potremo avvistare ippopotami, coccodrilli, bufali, elefanti ed antilopi.
Cena e pernottamento in lodge (Gipir&Labongo Lodge o similare)

4° GIORNO: MURCHINSON FALLS NATIONAL PARK - BUDONGO FOREST- QUEEN ELIZABETH

NATIONAL PARK
Colazione al lodge di primissima mattina e partenza per la foresta di Budongo per i trekking alla ricerca degli scimpanzè che popolano questa affascinante area, una fitta selva tropicale nota per l’altissima concentrazione di primati che ospita. Tra questi, scimmie colobo dalla coda rossa o blu, cercopitechi e babbuini. L’avvistamento degli scimpanzè, che si muovono liberamente nel loro habitat naturale, non è sempre garantito, tuttavia nella vegetazione, tra alberi secolari ad alto fusto, farfalle colorate e una ricchissima avifauna, sarà un vero e proprio toccasana per lo spirito.
Dopo il trekking, ci sposteremo verso su in direzione del Queen Elizabeth National Park, la più celebre e scenografica riserva naturale del paese, localizzata nella Rift Valley Albertina. Per raggiungere il parco, attraverseremo un territorio fertile e rigoglioso di piantagioni di the, canna da zucchero, bananeti, e pittoreschi villaggi dove la vita scorre secondo i placidi ritmi rurali.
Pranzo al sacco lungo la strada, cena e pernottamento in logde (Twin Lakes Lodge o
similare)

5° GIORNO: QUEEN ELIZABETH NATIONAL PARK

Dopo la prima colazione raggiungeremo le sponde del lago Katwe, un bacino naturale di acqua salmastra formatosi all’interno di un antichissimo cratere vulcanico, nell’estremità occidentale del parco. Visiteremo le saline e i depositi di salgemma, unica vera fonte di reddito per la popolazione locale che, nel tempo, si è specializzata nell’estrazione artigianale del sale, che viene poi venduto ed esportato oltre confine, principalmente nella vicina Repubblica Democratica del Congo. Ma non solo sale e duro lavoro. Se saremo fortunati, lungo le rive del lago vedremo anche i fenicotteri rosa che qui sono soliti sostare
durante il loro lungo viaggio migratorio. In base all’orario valuteremo se rientrare al lodge
oppure optare per un pranzo al sacco.
Nel pomeriggio ci attende un boat safari lungo il Kazinga Channel, il canale che collega il Lake George al Lake Edward. Dalla barca potremo ammirare l’incantevole paesaggio circostante, e osservare coccodrilli, ippopotami, bufali, antilopi e una grande concentrazione di uccelli.
Cena e pernottamento in lodge (Twin Lakes Lodge o similare)

6° GIORNO: QUEEN ELIZABETH NATIONAL PARK- BWINDI IMPENETRABLE FOREST

Prima colazione al lodge e partenza di buon mattino per un safari alla ricerca degli animali che popolano questo splendido parco, connubio di ecosistemi differenti che creano l’habitat ideale per una molteplicità di specie animali e vegetali. In 4x4 attraverseremo estese savane erbose popolate da mandrie di bufali, elefanti, antilopi e grandi mammiferi e, se saremo particolarmente fortunati, è proprio in questa zona che potremo avvistare i famosi “climbing lions”, leoni che si arrampicano sugli alberi per riposare e osservare il terreno di caccia circostante.
Continueremo poi verso sud, in direzione delle fitte foreste che ospitano i Gorilla di Montagna, percorrendo strade in salita e piste non sempre agevoli ma estremamente
scenografiche, tra verdi colline fittamente coltivate e bacini lacustri di origine vulcanica.
Pranzo a pic nic in corso di trasferimento e arrivo al Parco Nazionale del Bwindi in tempo
per la cena.
Pernottamento in lodge (Buhoma Gorilla Camp o similare)

7° GIORNO: GORILLA TRACKING, BWINDI IMPENETRABLE FOREST

Alle prime luci dell’alba, dopo la prima colazione, si parte per quella che sarà probabilmente l’esperienza più intensa ed emozionante del viaggio: l’incontro con i gorilla
di montagna. Dopo un breve briefing al quartier generale dell’UWA (Uganda Wildlife Authority), incontreremo ranger e portatori e con loro ci inoltreremo nel cuore della
foresta per un trekking (con un massimo di 8 partecipanti) che ci impegnerà dalle due alle otto ore, in funzione del tempo necessario per raggiungere i clan di gorilla di montagna, che si spostano nella fitta vegetazione. Una volta localizzati e trascorso il tempo massimo assegnato per il contatto ravvicinato (1 ora circa) rientreremo all’ufficio del parco e infine al lodge.
Dopo un po’di meritato riposo, per chi vorrà, sarà possibile una visita alla comunità locale di pigmei Batwa, i più antichi abitanti delle foreste della regione dei Grandi Laghi.
Pranzo al sacco, cena e pernottamento in lodge (Buhoma Gorilla Camp o similare).

L’avvistamento dei gorilla, che vivono allo stato libero nel parco, non è garantito. Il trek può risultare faticoso sia per la durata che per il terreno talvolta accidentato e scivoloso - caratteristico di una foresta pluviale – e il clima tropicale umido. Vanno inoltre considerati gli effetti dell’altitudine: i gorilla di montagna vivono, infatti, oltre i 2200 metri di quota. Si sconsiglia pertanto questa attività a chi soffra di problemi cardiocircolatori. Età minima: 15 anni compiuti.

Bwindi Impenetrable Forest è un parco nazionale, patrimonio mondiale dell’Unesco, nei pressi del confine con la Repubblica Democratica del Congo. Nonostante la superficie ridotta, 331 kmq, il parco ospita uno degli ecosistemi più ricchi e variegati dell’Africa con una grandissima varietà di flora e fauna e numerosi endemismi. La maggiore attrazione del parco non è tanto la sua biodiversità ma la presenza del 50% della popolazione mondiale di Gorilla di Montagna ridottasi, a causa della costante perdita di habitat, a circa 600 esemplari. Famosi per gli studi compiuti da Diane Fossey, i Gorilla di Montagna sono primati timidi e pacifici che vivono in gruppi familiari da 8 a 20 individui guidati da un maschio dominante detto Silverback.

8° GIORNO: BWINDI – LAKE BUNYONYI

Dopo colazione lasceremo la natura incontaminata della foresta “impenetrabile” di Bwindi per dirigerci verso le placide sponde del lago Bunyonyi, attraversando paesaggi di rara bellezza, in quella che viene comunemente denominata la “Svizzera d’Africa”.
Pranzo a picnic e arrivo previsto nel pomeriggio, in tempo per una gita in barca sul lago per lasciarsi incantare dai riflessi vividi del tramonto.
Cena e pernottamento in lodge (Heritage Lodge o similare)

9° GIORNO: LAKE BUNYONYI- MBARARA

Colazione al lodge e partenza verso la regione centrale dell’Ankole, percorrendo strade di terra rossa che si insinuano tra villaggi brulicanti di persone, campi di manioca e cotone, vallate verdeggianti e altopiani punteggiati di animali al pascolo. In queste aree rurali, che rappresentano il cuore pulsante del paese, avremo modo di sperimentare in prima persona la proverbiale ospitalità ugandese trascorrendo qualche ora con gli allevatori di zebù dalle lunghe corna, che ci introdurranno alle tradizioni pastorali e ci renderanno partecipi della vita di villaggi in cui tutta l’economia ruota attorno all’agricoltura e all’allevamento, in un
ambiente rurale rigoglioso e vivace.
Pranzo a picnic, cena e pernottamento in hotel (Igongo Hotel o similare)

10° GIORNO: MBARARA - ENTEBBE E PARTENZA PER L’ITALIA

Prima colazione all’hotel e trasferimento verso Entebbe e il lago Vittoria, sostando lungo la linea dell’Equatore, dove pranzeremo e potremo acquistare dei souvenir. All’arrivo verranno messe a disposizione alcune camere in day-use per rinfrescarsi e prepararsi al rientro.
Cena libera e trasferimento all’aeroporto per il volo che ci riporterà in Italia.
Pernottamento a bordo.

11° GIORNO: ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine dei servizi

Quote in aggiornamento

Richiedi informazioni

Uganda|7
Uganda
Aggiornamento: 26/05/22 14:08