SUDAN

Scopri i viaggi in Sudan del Tour Operator specializzato in viaggi in Africa da più di 40 anni. Fare un viaggio in questo paese, significa trovarsi catapultati in un'Africa decisamente ancora pura, e perdersi nell'amalgama di colori, di odori ed emozioni che renderanno questo viaggio un'esperienza unica.

L'Africa degli Uomini

Sudan|0

NOTIZIE UTILI

CARTA D'IDENTITÀ DEL SUDAN

Capitale: KHARTOUM
Popolazione: 34.600.000
Superficie: 2.505.810 Km2
Fuso orario: + 2h rispetto all'Italia; +1h quando in Italia vige l'ora legale, + 2 rispetto all'Italia durante l'ora solare.
Lingua: l'arabo è la lingua ufficiale, l'inglese la lingua veicolare.
Religione: musulmana sunnita (74%), animisti (17%), cattolici (8%).
Moneta: Dinaro sudanese (DS)
Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00249

PASSAPORTI E VISTI

Passaporto con validità minima di sei mesi e due pagine libere affiancate. Non deve contenere visti di Israele. Il visto è necessario da richiedersi presso l'Ambasciata del Sudan a Roma – Via Prati della Farnesina, 57 - tel. 0633222138 - fax 063340841. La durata del visto può essere prolungata, in loco a pagamento, fino ad un massimo di tre mesi. Lo straniero, (titolare di passaporto ordinario) è tenuto a dichiarare la sua presenza all'autorità competente (Alien Registration Office) entro tre giorni dal suo ingresso nel Paese. I giornalisti e i cineoperatori devono, prima di partire, munirsi presso l'Ambasciata sudanese, della prevista autorizzazione da parte del 'Ministry of Information and Communications – External Department'.

TASSE AREOPORTUALI IN USCITA

35 Sudanese Pounds per persona (non è possibile pagarle in altra valuta, solo moneta locale!).

CERTIFICATI SANITARI

Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria, ma si consigliano la vaccinazione contro la febbre gialle e la profilassi antimalarica. Per prevenire la malaria, raccomandiamo inoltre di indossare dal tramonto all'alba un abbigliamento chiaro che comprenda camicie a manica lunga e pantaloni lunghi, oltre ad utilizzare, per le parti scoperte, repellenti tipo 'Autan'. Durante i mesi invernali (novembre-marzo) nelle aree attraversate durante il viaggio la presenza di zanzare è molto rara.

FUSO ORARIO

La differenza è di + 2 ore rispetto all'ora solare in Italia e di + 1 ora rispetto all'ora legale.

CLIMA ED ABBIGLIAMENTO

In Sudan, quale regione sahariana, il clima è caldo e secco, soleggiato con notevole escursione termica tra giorno e notte (anche 20° di differenza). In inverno le medie sono di 25°-30° di giorno e 7°-8° di minima con punte che possono arrivare anche a 2°-3° in Dicembre/Gennaio. Nei mesi autunnali e primaverili, le temperature diurne oscillano attorno ai 30°-35° e quelle notturne da 15° a 20°
La scelta del vestiario deve in generale rispondere a criteri di praticità. Si consiglia pertanto di optare per indumenti sportivi e calzature molto comode, escludere i capi in fibre sintetiche che impediscono la traspirazione corporea, specialmente negli ambienti così caldi come il Sudan.
IBI E BEVANDE
o bevande gasra, etri, in presenza di cielo coperto sono possibili nevicate. Un principio fondamentale da tenere presente quando si scelgono i capi di vestiario è quello dell'abbigliamento 'a strati': è meglio infatti avere a disposizione tanti capi leggeri o di medio peso da indossare, se necessario sovrapposti, piuttosto che uno solo pesante. Tale tecnica consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni climatiche e di ottenere una efficace protezione contro gli sbalzi di temperatura e il vento. E' estremamente importante ricordare di evitare pantaloncini troppo corti, canottiere e top.

ACCESSORI

Torcia, borraccia, asciugamani, carta igienica e salviette umidificate, occorrente per la pulizia personale, batterie e rullini di riserva, sveglia, medicinali personali, repellente per insetti, occhiali da sole, crema solare (per favore non portare binocoli, perché sono proibiti nel paese!).

LINGUE UFFICIALI

La lingua ufficiale é l'Arabo e nelle regioni della Nubia è in uso un antico dialetto locale. L'inglese è realmente poco diffuso, in modo particolare fuori dalla capitale.

ACQUISTI

Tra gli articoli di argianato abbiamo: pugnali in guaine di pelle, gioielli in argento e d'oro, pietre semi preziose, ecc.

FOTOGRAFARE

Il permesso per fotografare, 'photo permit' viene rilasciato gratuitamente e permette di scattare fotografie nei siti archeologici. Limitazioni: divieto assoluto di fotografare installazioni militari, edifici pubblici e governativi, ponti, moschee, quartieri poveri e mendicanti, nonché il divieto assoluto di fotografare nei grandi centri urbani.

FILMARE

Il permesso per filmare, 'video permit' è sottoposto agli stessi vincoli e permette di fare uso della telecamera. Il permesso per filmare é indispensabile per chiunque desideri effettuare delle video riprese nel paese. Ogni viaggiatore in possesso di una video camera, deve fornire 2 fototessera in più. Nel caso in cui qualcuno avesse intenzione di effettuare riprese, e quindi di far uso della videocamera durante il viaggio, sarà necessario notificarlo alcuni giorni prima dell'arrivo in Sudan. Il permesso per filmare ha un costo di circa 20/30USD per ciascun sito per ogni videocamera.
E' consigliato rifornirsi in Italia di tutto il materiale occorrente: pellicole, pile, flash, schede di memoria non facilmente reperibili e comunque molto costosi. Sarà utile portare con sé un semplice sacchetto di plastica per proteggere gli oggetti dalla polvere.
Scattare fotografie o filmare moschee, aeroporti, stazioni ferroviarie, ponti, edifici militari e governativi, strutture pubbliche, aeree particolarmente povere e degradate, è severamente proibito. Prima di scattare o filmare la gente locale, il permesso deve essere sempre chiesto ed ottenuto.

VALUTA

la valuta in corso è la lira sterlina (SDG). 1 euro equivale a 3,1 SDG.
è consentita l'introduzione in Sudan di valuta straniera di qualsiasi ammontare, senza doverne dimostrare la provenienza. Il cambio della moneta é autorizzato in banca ed in genere negli hotels. Le banche sono aperte dalle 8.30 alle 12.00, dal sabato al giovedì. E' bene, prima della partenza, richiedere in banca i dollari in tagli piccoli, in modo da poter pagare piccoli extra e le tasse in uscita dal paese. Le carte di credito più comuni, (Visa, MasterCard) possono essere accettate solo da qualche hotels a Khartoum. L'euro è oggi riconosciuto in tutto il paese, ma consigliamo di portare comunque USD per eventuali acquisti nei villaggi più remoti e per il pagamento degli ingressi ai siti archeologici.

ELETTRICITÀ

La corrente elettrica in Sudan è a 240 volts e 50 Hz. L'erogazione e la potenza dell'elettricità è spesso irregolare, soprattutto nei piccoli centri urbani. Al campo si utilizzano il gas, o lampade a batteria ricaricabili. E' sempre opportuno portare con sé una torcia.

PASTI

I pranzi vengono preparati e proposti come pic-nics e sono normalmente composti da un piatto unico, come per esempio una ricca insalata, accompagnata da pane, formaggio e salumi, ed infine frutta fresca. Le cene, consumate al campo, comprendono normalmente un primo piatto, un secondo con contorno, frutta, caffé.

GIORNALI

La legge Islamica, proibisce l'importazione di qualsiasi materiale pornografico, o qualsiasi giornale nel quale compaiano corpi nudi.

RELIGIONE

Circa il 70% della popolazione é di religione Musulmana, il 25% segue le religioni tradizionali, e la restante parte segue la religione Cristiana. La maggior parte dei Sudanesi del nord, sono Sunni Musulmani, mentre la maggior parte delle genti del sud, pratica religioni tribali o sono cristiani.

EVENTI IMPREVISTI

Ogni sforzo é fatto per rispettare gli itinerari, tuttavia, Nubian Sudan Tours, si riserva il diritto di cambiare strada o itinerario a causa di condizioni impreviste, come cattive condizioni della strada, problemi imprevisti al veicolo, ritardi agli attraversamenti con il pontoon, emergenze mediche o politiche, o qualunque altra situazione la guida ritenga valida. Tutti i tours si snodano anche in aree disabitate, quindi ritardi e possibile mancanza di comfort devono essere considerati ed accettati con una certa flessibilità.

ACQUA

L'acqua utilizzata al campo viene prelevata da pozzi di acqua potabile, alla quale aggiungiamo per maggior precauzione la soluzione purificante. Per coloro che desiderassero l'acqua in bottiglia, sarà necessario richiederlo prima dell'arrivo a destinazione. Ricordiamo che in Africa l'acqua è estremamente preziosa, da usare con parsimonia.

TELEFONI

Le comunicazioni telefoniche sono e possibili da tutte le città. Per telefonare in Sudan dall'Italia, è necessario comporre 00249 + il prefisso (senza lo 0) + il numero telefonico. Per telefonare dal Sudan in Italia: 0039 + il prefisso preceduto dallo 0 (es. 06 per Roma) + il numero telefonico. La telefonia mobile è sempre più diffusa e c'è copertura quasi ovunque (tranne ovviamente le zone più desertiche).

PARTENZA DAGLI AEROPORTI

La presentazione presso gli aeroporti per l'imbarco sui voli nazionali è di 60 minuti; internazionali è di 90 minuti; intercontinentali è di 120 minuti prima della partenza.
Ricordiamo che ogni partecipante dovrà riconfermare il volo di rientro tramite il nostro ufficio corrispondente almeno 72 ore prima della partenza.

BAGAGLIO

Il bagaglio deve essere di tipo morbido (no valigie rigide), come un borsone o uno zaino, preferibilmente impermeabile, per poter facilitare il trasporto sui veicoli. Il peso massimo è di 18/20 kg per persona.

INDIRIZZI UTILI

Per urgenze potete contattare i seguenti numeri:
contattare AFRICAN EXPLORER:
Tel. 02-43319474 Dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00
dopo l'orario d'ufficio CELL. 345 2462909

Unica ed indimenticabile sarà la possibilità, a Karima, di poter dormire in una casa nubiana. Poter comprendere e conoscere le fantastiche e genuine persone che popolano questi luoghi, spesso dimenticati dal resto del mondo.
Ma così come loro si ricorderanno di noi per il resto della loro vita, per noi sarà davvero impossibile dimenticare i loro fantastici sorrisi…….
Il corso del Nilo e i panoramici punti in corrispondenza delle cateratte, i deserti del Bayuda e Nubiano • Archeologia: i monumenti millenari dell'Alto Egitto (attuale Sudan) e il Museo Nazionale di Archeologia di Khartoum • L'architettura locale, oasi e villaggi • Le popolazioni nubiane e la loro ospitalità.